Home chi siamo Penne di legno Bacchette magiche Liuteria
olifante
FRASI FAMILIARI

La nostra famiglia è composta da un babbo, una mamma, due gatti, due tartarughe, svariate zanzare nel periodo estivo, e due mini-terroriste (Arianna, classe 2008 e Corinna, classe 2010).
Quest'ultime, una dotata di parola e l'altra di onde sconnesse di pressione, spesso ci allietano con una innocente simpatia che si contrappone all'attività di destabilizzazione familiare. Per problemi di ordine pubblico, riportiamo solo i lieti eventi:

Babbo guarda, corro più veloce della felicità!

Mamma, ma come mi permetti!

Tutti per uno, uno per uno!

La mamma legge una storia su na mucca che si chiama...Maria:
Mamma: la mucca Maria...
Arianna: ...piena di grazia...

Oggi mi sono fatta male e piangevo come un siluro!

Mamma: ...e adesso cosa te ne fai con tutta quell'acqua?
Arianna: me ne gioco!

Arianna: chi a dire il vero le gambe non ha, però è una persona? La sirenetta (frase detta a 3 anni)

Arianna sul vasetto:  mmmmm ....  mi scorre la potenza dentro il vasetto!!

Arianna: ...sopra ci sono i bambini grandi (elementari), quelli con lo zaino a bomba!

Arianna: le maestre fanno le cose importanti, fanno il cappello....
Mamma: vi stanno preparando dei cappelli?
Ariannia: no, il cappello, quello che si dice "presente"!

Arianna: mamma, ma come parcheggi, in mezzo alla strada?
Mamma: no, sto parcheggiando in posto perbenino
Arianna: macchè, e pensi anche di avere ragione!

Babbo: bisogna essere generosi (lezione sulla generosità)
...dopo due ore...
Babbo: Arianna metti a posto tutti i pennarelli che hai sparpagliato sul pavimento!
Arianna: mettili a posto te che sei anche generoso!

Mamma: e poi quando cresci anche a te verranno più poppe, come le maestre
Arianna: macchè, anche loro ne hanno due!

Arianna sbattendo un oggetto dentro la capsula gialla dell'ovino kinder:
perchè anche gli oggetti possono diventare musica!

Nonna (veneta): vuoi mangiare un uovo?
Arianna (toscana): l'uovo? Ma cosè quello che dopo cotto diventa l'ovo?

Babbo: (canticchiando) ...firulý firulý firulà...
Arianna: babbo cosa vuol dire firulý firulý firulà?
Babbo: niente, è come quando tu dici "pappapero"
Arianna: non è vero, pappareo vuol dire qualcosa, per esempio: (canticchiando) ...io corro più di veloce di teeee, pappappero!

Arianna: Babbo, Mamma, lo sapete che la sorella di Pietro sa contare fino all'infinito? ....chissà quanto tempo ci mette!

Arianna: Mamma ce l'hai il collirio da bere che mi fa male l'orecchio?

Mamma: Quando avrai due bambini come li chiamerai Arianna?:
Arianna: Una Maria e il bambino Dio, anzi no Giuseppe...San Giuseppe!

Mamma: andimo a casa che sta arrivando il lupo!
Corinna: no, arriva il drago con la chitarra!

Mamma: Corinna, bisognerà fare il bagno oggi.
Corinna: io no sono pulita!
Arianna: macchè, hai le gambe colorate di pennarello, le mutande spray, i piedi che sanno di formaggio, il naso spray, i capelli pieni di segatura....bisognerebbe proprio cercarlo un sngolino pulito!


Home
chi siamo
Penne di legno
Bacchette magiche
Liuteria
APP per android
Altri lavori
Galleria
Contatti
CuriositÓ
Frasi familiari
Link utili
Condizioni
Xilopennoteca
contenuti temporanei
 
 
Site Map